rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cronaca

"Mio figlio, ferito, mandato via dal pronto soccorso perché minorenne": la denuncia di una madre. Il ragazzo però è nel Pronto soccorso

Lo sfogo-denuncia su Facebook. La risposta del Pronto Soccorso del Pellegrini

"Mio figlio stamattina mentre andava a scuola è stato buttato per l'aria da uno scooter che non si è fermato": inizia così lo sfogo-denuncia di una mamma su Facebook. "Nonostante la moto rotta - aggiunge la mamma - mio figlio è riuscito a raggiungere l'ospedale dei Pellegrini per essere visitato e per sporgere denuncia". Il ragazzo ha infatti 17 anni, e sa bene come ci si deve comportare in caso di incidente, in particolare se l'altro non si è fermato a prestare soccorso e se si è sbattuta la testa. Per non farli preoccupare, non chiama la madre - del resto sa bene che è fuori città per lavoro - e neanche la nonna. "All'ospedale però - scrive la madre su Facebook - gli hanno detto che non poteva essere visitato né poteva sporgere denuncia in assenza di un tutore legale. E così lo hanno mandato via, senza tenerlo in osservazione perché aveva sbattuto la testa e non riesce a muovere il braccio".

La risposta dell'Ospedale: il ragazzo è sempre stato da noi

Sulla questione l'Asl Napoli 1 Centro, nella cui competenza ricade il Pellegrini, ricordato innanzitutto che è la normativa in vigore a prevedere che i minori non possano essere sottoposti a visita o altri accertamenti senza l'autorizzazione di un genitore o di qualcuno che ne faccia le veci, a meno che non si tratti di una situazione di emergenza, fa sapere che il ragazzino dall'ospedale non è mai stato mandato via né è uscito: è infatti proprio lì, sottoposto agli accertamenti richiesti dal caso. Semplicemente gli era stato chiesto di chiamare un adulto. Cosa che il ragazzo ha fatto. È stato infatti raggiunto da un familiare 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mio figlio, ferito, mandato via dal pronto soccorso perché minorenne": la denuncia di una madre. Il ragazzo però è nel Pronto soccorso

NapoliToday è in caricamento