rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Tangenti al Comune di Napoli: si indaga per appalti da 1 milione

La Guardia di Finanza ha eseguito un decreto di perquisizione a casa di due dipendenti di Palazzo San Giacomo. Gli appalti nel mirino riguardano bonifiche ambientali

Un presunto sistema di gare d’appalto truccate, al Comune di Napoli. È di quanto avrebbero parlato tre imprenditori ai pm partenopei, facendo aprire un fascicolo sulla vicenda.

La Guardia di Finanza ha eseguito un decreto di perquisizione a casa di due dipendenti comunali, i quali sarebbero accusati di aver intascato tangenti da 30mila euro in cambio di soffiate su gare d’appalto nei settori della bonifica ambientale.
Il tribunale del Riesame di Napoli ha confermato, a loro carico, un sequestro probatorio venerdì scorso.

Sono sei le gare finite nel mirino dei magistrati, queste avvenute tra il 2014 e il 2020 per importi che sfiorano il milione di euro e che riguardano tra l’altro la riqualificazione di ex strutture industriali o in complessi edilizi con amianto.

Tra gli imprenditori che hanno deciso di collaborare c’è anche Salvatore Abbate, arrestato un anno fa nel corso dell’inchiesta sulla Sma Campania.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenti al Comune di Napoli: si indaga per appalti da 1 milione

NapoliToday è in caricamento