Formiche all'ospedale San Paolo: 17 indagati

Dopo le ispezioni dei Nas arrivano gli inviti a comparire della procura di Napoli

Una nuova inchiesta su un ospedale napoletano sconvolge la sanità pubblica. A finire nel mirino dei magistrati della procura di Napoli sono le condizioni igienico-sanitarie dell'ospedale San Paolo di Fuorigrotta. Sono stati notificati 17 avvisi di garanzia a vari membri del personale sanitario con le accuse di omissione in atti d'ufficio e falso. L'indagine è affidata al sostituto procuratore Mariella Di Mauro del pool reati contro la pubblica amministrazione diretto dal procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio.

I magistrati vogliono vederci chiaro sulla serie di denunce con le quali è stata segnalata la presenza di formiche, insetti, sporcizia varia, in diversi reparti dell'ospedale come pediatria, ostetricia e addirittura rianimazione. L'indagine va avanti dal 2018 e l'obiettivo della procura è quello di provare a sentire gli indagati per capire quali fossero le condizioni organizzative all'interno dell'ospedale. Ciò che hanno scoperto i carabinieri del Nas è un quadro piuttosto allarmante delle condizioni in cui versa la struttura pubblica. A fronte di certificazioni che attestavano condizioni impeccabili, ciò che hanno riscontrato i militari nel corso delle ispezioni ha fatto scattare l'allarme convincendo la procura a emettere gli inviti a comparire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, quali sono i sintomi spia e cosa tenere in casa: risponde il medico di base

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento