rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Portici

Coronavirus, la Corte dei Conti indaga sulle spese dell'Istituto Zooprofilattico di Portici

Controlli della Guardia di Finanza in mattinata, al vaglio le spese sostenute durante l'emergenza Covid. La risposta del direttore dell'IZSM Limone: "Fiducia nella magistratura, dimostreremo la nostra linearità"

La Guardia di Finanza ha effettuato alcuni controlli all'interno dell'Istituto Zooprofilattico di Portici, tra i laboratori che contribuiscono allo smaltimento dei tamponi quotidianamente analizzati in Regione Campania. Secondo quanto riportato da Repubblica Napoli, a indagare è la Corte dei Conti, che vuole vagliare le spese sostenute dall'Istituto durante l'emergenza Coronavirus e anche le modalità di analisi dei tamponi.  

Le indagini - secondo la ricostruzione di Repubblica - sarebbero anche sulle consulenze fornite dall'Izsm Sulla vicenda NapoliToday ha voluto contattare il direttore dell'Istituto Zooprofilattico, Antonio Limone. 

La posizione dell'IZSM

"Sto vivendo in una condizione molto faticosa al servizio della sanità pubblica", ha spiegato Antomio Limone. "Non solo facciamo qui uno sforzo spasmodico in piena emergenza pandemica, per offrire servizio alla nostra comunità. Ma ora a darmi ulteriori tormenti c'è questa situazione. In realtà la Procura di Napoli viene qua perché gli articoli apparsi sulla stampa riferiscono di possibili reati e loro vogliono verificare. Ho piena fiducia nella magistratura. Stiamo consegnando gli atti per dimostrare trasparenze e linearità".

"Non mi va di passare come vittima sacrificale. Sono assolutamente sereno, in questo modo si potrà stabilire qual è la verità", conclude il direttore Limone. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la Corte dei Conti indaga sulle spese dell'Istituto Zooprofilattico di Portici

NapoliToday è in caricamento