Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Candidati "a loro insaputa" per la Valente, c'è un indagato

L'accusa è violazione della legge elettorale. Sarà ascoltata dai pm, come persona informata sui fatti, anche la capogruppo del Pd Valeria Valente

C'è un indagato nell'inchiesta sui candidati "a loro insaputa"  - tra cui una ragazza disabile - alle scorse elezioni comunali partenopee. L'ipotesi di reato nei suoi confronti pare sia violazione della legge elettorale. Secondo i pm, avrebbe certificato alcune candidature all'insaputa degli interessati.

A condurre l'inchiesta sono il pm Stefania Buda ed il procuratore aggiunto Alfonso D'Avino, i quali interrogheranno la persona indagata.

"MIA FIGLIA DOWN CANDIDATA A SUA INSAPUTA"

L'inchiesta riguarda in particolare la lista civica "Napoli Vale", che era a sostegno della candidata sindaco – e ora capogruppo in consiglio comunale – del Partito Democratico Valeria Valente. La valente verrà ascoltata domani dal pm Buda come persona informata dei fatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candidati "a loro insaputa" per la Valente, c'è un indagato
NapoliToday è in caricamento