rotate-mobile
Cronaca Giugliano in campania / Corso Campano, 134

Inceneritore Taverna del Re: i cittadini si riuniscono in assemblea

Comitati civici ed ambientalisti indicono un'assemblea pubblica sull'ipotesi di costruzione di un impianto di incenerimento a Giugliano. Appuntamento a Palazzo Palumbo di Giugliano questa sera alle 19

È stata indetta per questa sera, martedì 27 marzo un’assemblea pubblica per discutere dell’ipotesi della costruzione di un inceneritore a Taverna del Re, dove per adesso giacciono le tristemente note “Ecoballe” e che dovrebbero poi essere bruciate in questa nuovo impianto.

I comitati civici e gli ambientalisti dell’area napoli nord, dopo aver organizzato nel fine settimana diverse piazze tematiche sull'argomento tra Chiaiano, Mugnano e Marano, riuniscono le forze e chiamano a raccolta l’intera cittadinanza, non solo del giuglianese ma di tutta Napoli, spiegando che “un inceneritore ha un raggio di emissione di 15 km e quindi dalla disperzione aerea di sostanze tossiche sarebbe interessata non solo la provincia, ma anche gran parte della città”.

La vittoria che, pochi giorni fa, hanno raccolto i cittadini di Albano (Lazio) con un ricorso fatto al TAR proprio contro la decisione della Regione di costruire un impianto di incenerimento, apre nuovi orizzonti e nuove possibilità per le battaglie cittadini di molte parti d’Italia, compresa la provincia di Napoli.

L’appuntamento fissato dai comitati per una discussione aperta a tutti è fissato per le ore 19 a Giugliano, presso palazzo Palumbo  (corso Campano, 134)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore Taverna del Re: i cittadini si riuniscono in assemblea

NapoliToday è in caricamento