rotate-mobile
Cronaca Lettere

Incendio sui Monti Lattari quasi spento: in azione un Canadair e tre elicotteri

Il rogo si era sviluppato a partire da ieri

Va avanti senza sosta, nei pressi di Lettere, l'intervento per spegnere l'incendio divampato ieri sui monti Lattari.
La Protezione civile regionale ha fatto sapere in queste ore che sul posto sono impiegati tre elicotteri regionali e un Canadair della flotta nazionale.

Il rogo, in località Capomastro, è stato particolarmente complesso da estinguere perché si è sviluppato in diversi punti e la zona è impervia. È nel corso della notte scorsa che, soprattutto a causa del vento, le fiamme si sono ulteriormente estese. Nelle ultime ore la situazione per fortuna sembra volgere al meglio.

Le abitazioni non sono mai state a rischio, sebbene nei comuni dell'area fumo e cenere hanno creato pesanti disagi.

"Con la mia prima ordinanza sindacale del 29 giugno per la prevenzione degli incendi - ha commentato Anna Amendola, da poco sindaco di Lettere - sono state adottate misure urgenti con sanzioni severe nei confronti dei trasgressori. Rispettiamo la montagna che è la nostra risorsa più importante".

"Gli interventi dei soccorsi per la circoscrizione e lo spegnimento dell'incendio boschivo che interessa parte dei Comuni di Lettere ed Angri procedono sin dalle prime ore dell’alba, con le migliori risorse ed i mezzi a disposizione dei Vigili del Fuoco - ha invece spiegato Ilaria Abagnale, sindaco di Sant'Antonio Abate - Vogliamo assicurare la cittadinanza circa il positivo riscontro delle operazioni, che ha delimitato il fronte del rogo e si avvicina alla totale estinzione delle fiamme. Ringraziamo le autorità e le unità intervenute ed i volontari della Protezione Civile dei limitrofi territori per il grande lavoro di tutela del patrimonio della nostra biodiversità!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio sui Monti Lattari quasi spento: in azione un Canadair e tre elicotteri

NapoliToday è in caricamento