rotate-mobile
Cronaca Ischia

Ischia, notte di incendi sull'isola: si ipotizza la mano dei piromani

Ore difficili sull'isola di Ischia dove sono stati impegnati, fino alle prime ore del mattino, i vigili del fuoco, gli uomini dell'antincendio boschivo regionale (Aib) e volontari, nel tentativo di spegnere numerosi focolai

Questa notte numerosi incendi hanno devastato una larga parte della macchia mediterranea di Ischia. Numerosi sono stati i tentativi di spegnimento di molteplici focolai da parte dei vigili del fuoco, uomini dell'antincendio boschivo regionale (Aib) e volontari, che hanno lavorato senza tregua tutta la notte fino alle prime ore del mattino.

Il primo incendio si è verificato nella zona Ciglio, in località Serrara Fontana dove è stata coinvolta anche una abitazione messa prontamente in sicurezza dai vigili del fuoco. Ma il Comune di Forio risulta quello maggiormente colpito: molti focolai nella zona collinare, alle pendici del Monte Epomeo e a S.maria al Monte. Un incendio si è verificato nella zona di Monte Corvo, mentre in località Panza gli incendi sono arrivati sino alla zona di Sorgeto.

Un quinto ed ultimo incendio è stato rilevato, alle prime luci del mattino, nel Comune di Barano in località Toccaneto, i vigili del fuoco dichiarano che "La mano è sempre la stessa, quella dei piromani. Chi accende il fuoco colpisce sempre le stesse zone. Fortunatamente la direzione del vento era favorevole alle operazioni di spegnimento, diversamente dagli anni scorsi".


In questa lunga notte di incendi, oltre ai vigili del fuoco, gli uomini dell'antincendio boschivo regionale (Aib) e volontari, hanno collaborato allo spegnimento delle fiamme anche i volontari delle associazioni Garfi e Cb Forio, e quelli della Protezione Civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ischia, notte di incendi sull'isola: si ipotizza la mano dei piromani

NapoliToday è in caricamento