menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiamme in una ex scuola abbandonata: poliziotti salvano donne e bambini

E' accaduto a Torre Annunziata in una struttura occupata abusivamente. Gli agenti si sono introdotti nell'edificio in fiamme riuscendo a trarre in salvo tutti

Tragedia sfiorata a Torre Annunziata, dove la polizia è riuscita a trarre in salvo da una struttura nella quale si era sviluppato un incendio due donne e due bambini e persino due cagnolini legati ad un palo. L'incendio è scoppiato in una ex scuola abbandonata e occupata abusivamente, in via Molini a Vapore. Ad andare in fiamme, materiale di risulta accatastato al piano terra.

Due agenti della Polizia di Stato del Commissariato Torre Annunziata sono intervenuti sul posto e, in attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco, nonostante le fiamme alte ed il supposto pericolo di esplosioni, sono entrati per ispezionare i luoghi e scoprire se vi fossero persone in difficoltà.

I due agenti, armati di solo estintore, hanno scoperto ai piani superiori la presenza di due donne e due bambini. Dopo averli portati fuori in salvo dalle fiamme, gli agenti sono rientrati per essere sicuri che non vi fossero altri occupanti. Nel corso dell’ispezione hanno però trovato due cani, un meticcio ed un pitbull legati con una catena ad un palo oramai avvolti dalle fiamme e destinati ad una morte atroce. Senza esitazione hanno salvato anche i due cani portandoli fuori dall’edificio dove nel frattempo erano arrivati i Vigili del Fuoco già all’opera nello spegnere le vistose fiamme. La vastità e l’intensità del rogo hanno richiesto l’invio di una cisterna da Castellammare in supporto all’opera di spegnimento alquanto difficoltosa.

Il successivo sopraggiungere dei sanitari del servizio 118 è risultato inutile in quanto le due donne con i due bambini, profittando della confusione, si sono date alla fuga facendo perdere le proprie tracce. Ad incendio estinto e dopo la bonifica dei luoghi, è stato accertato che la natura dello stesso era stata originata con tutta probabilità dalla presenza di numeroso ed indifferenziato materiale di risulta accantonato al piano terra dell’edificio.

I poliziotti intervenuti sono stati successivamente accompagnati al vicino Ospedale Civile di Boscotrecase, sono stati medicati per le contusioni e l’intossicazione da inalazione di fumi da incendio. I sanitari li hanno giudicati guaribili uno in tre giorni e l’altro in sei.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento