menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex pastificio a fuoco: doveva essere venduto all'asta

La struttura, con i macchinari all'interno, di piazza Risorgimento a Torre Annunziata era tra i beni della procedura di fallimento

Questa mattina le fiamme poi la scoperta. L'ex pastificio di piazza Risorgimento che oggi è stato avvolto dalle fiamme doveva essere venduto all'asta nei prossimi giorni. Basta questo ad alimentare i primi sospetti sul rogo di stamani a Torre Annunziata. Le fiamme hanno avvolto una struttura nei pressi della stazione centrale delle Ferrovie dello Stato. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno dovuto faticare non poco per spegnere le fiamme.

Le indagini

Subito dopo sono iniziati gli accertamenti tecnici che dovranno stabilire l'entità del danno alla struttura ma soprattutto se c'è una matrice dolosa. Questa ipotesi verra valutata dalla procura di Torre Annunziata che ha aperto un fascicolo sull'accaduto. Potrebbe non trattarsi di un incendio come un altro. Sulla struttura pende la procedura fallimentare che riguarda l'attività del pastificio.

I locali e i macchinari dovevano essere messi all'asta

I locali, insieme ai macchinari al suo interno, sarebbero stati messi all'asta nei prossimi giorni. L'obiettivo era quello di recuperare fondi per pagare i fornitori e i creditori vari. I vigili del fuoco stanno valutando anche in questo caso se gli strumenti tecnici hanno subito dei danni e in quale entità. Dopo la loro relazione sarà possibile capire se c'è stata una matrice dolosa. Alla procura e alle forze dell'ordine il compito di capire se ci sia stato qualcuno che abbia appiccato il fuoco all'interno della struttura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione giovedì 21 gennaio 2021

Attualità

Gomorra 5, la stagione conclusiva è alle porte: anticipazioni puntate

social

E' in Campania "zona gialla" che si tradisce di più: i dati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento