menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rifiuti in fiamme

Rifiuti in fiamme

Roghi tossici a Cuma: tra le sterpaglie in fiamme anche materiale plastico

Secondo caso di rifiuti dati alle fiamme oggi, dopo quello di Giugliano. Lucia De Cicco: "Non passa giorno in cui non si segnala un fatto del genere"

Aumenta il caldo e brucia la provincia partenopea. Ma così come per l'incendio verificatosi oggi a Giugliano, anche il secondo rogo di stamane - sviluppatosi a Cuma – è di natura dolosa.

Tra le sterpaglie in fiamme di via Sibilla alla periferia di Bacoli, infatti, c'era un ingente quantitativo di materiale plastico. Rifiuti dati alle fiamme come nella Terra dei fuochi, quindi. E altrettanto inquinanti.

"Ormai è una situazione insostenibile" denuncia Lucia De Cicco, dell'associazione "L'Eco della fascia costiera". Secondo l'attivista si tratta oramai di una consuetudine, quella dei roghi tossici, che si sta radicando anche nei campi flegrei: "Non passa giorno in cui si deve segnalare un fatto del genere".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano: a cosa fare attenzione prima di procedere all'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento