menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incendio della Cumana

L'incendio della Cumana

Incendio Cumana, Legambiente: "Trasporto pubblico allo sfascio"

Il presidente dell'associazione ambientalista in campania Buonomo chiede al governatore De Luca di intervenire. "Il 78,3% dei treni ha più di 20 anni di età"

"L'incendio del vagone della Cumana rappresenta la fotografia precisa del trasporto pubblico in Campania": questo il duro commento del presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo, a proposito dell'incendio che stamane ha distrutto un vagone del vettore flegreo.

"Solo grazie alle capacità professionali e al pronto intervento del macchinista e del capotreno a cui va il nostro ringraziamento – prosegue Buonomo – si è evitata una tragedia". "Paghiamo anni di ritardi, incapacità e malagestione della politica sul trasporto regionale che conta su treni troppo vecchi, insicuri, lenti e lontani anni luce dagli standard europei".

"In Campania sono 431 i treni in circolazione sulla rete regionale – prosegue – e l'età media dei convogli in circolazione sulla rete regionale è di 17,3 anni, il 78,3% dei treni ha più di 20 anni di età". "Al governatore De Luca e alla giunta regionale chiediamo un cambiamento di rotta e di velocità sul trasporto pubblico".

"Un efficiente servizio ferroviario – incalza il presidente dell'associazione ambientalista regionale – dipende da fattori diversi: sicurezza, frequenza, puntualità, comodità e pulizia dei treni, per ridurre i tempi di attesa, e accessibilità delle stazioni. Tutti fattori che insieme costituiscono la vera forza del trasporto su ferro e che concorrono a determinare l'attrattività dell'offerta rispetto all'automobile".

"Uno scenario questo – conclude Buonomo – che in Campania rappresenta ancora una chimera per gli oltre 271mila passeggeri che usufruiscono del servizio ferroviario regionale e suburbano, con punte record per la tratta Napoli-Sorrento della Circumvesuviana utilizzata da 45mila passeggeri pendolari al giorno, lo stesso numero di passeggeri per la tratta Napoli-Torregaveta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento