menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio a Marcianise: brucia l’ex area Ecorec

Il fumo è arrivato nei pressi del Centro Commerciale Campania. Solo quattro mesi fa, un altro incendio nella stessa zona bruciò migliaia di pneumatici

Un fine settimana particolarmente funesto quello che si è appena concluso per la Campania. La regione, dopo l’incendio divampato a Torre del Greco, nella zona di via Scappi con relativa chiusura dell’A3, ha visto nel pomeriggio di ieri un nuovo episodio.

Una nube nera, provocata dalle fiamme divampate in una zona di stoccaggio, si è diffusa intorno alle 17,30 nelle vicinanze dell’ex area Ecorec, azienda specializzata nel riciclaggio e smaltimento di materiale di gomma nell’area interportuale Marcianise-Maddaloni. La stessa zona fu oggetto di un incendio doloso lo scorso 12 maggio che durò ben due notti e in cui bruciarono  migliaia di pneumatici che sprigionano sostanze e potenzialmente cancerogene.

Il fumo è arrivato anche nei pressi del Centro Commerciale Campania di Marcianise, tanto che è stata decisa l’evacuazione di metà della struttura dopo aver riscontrato problemi di respirazione ai clienti.

Sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco con tre squadre provenienti da Napoli e Caserta, oltre ai carabinieri e ai vigili urbani per i rilievi. Al momento non si esclude l’origine dolosa dell’incendio che ha visto il suo peggiorare a causa del forte vento. Secondo alcuni testimoni, ci sarebbe stata un'esplosione all’interno dell’area interessata, mentre le forze dell'ordine suppongono un corto circuito all'interno di una cabina dell’Enel che si trovava nei pressi del capannone colpito.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento