Cronaca

No alle Ztl: gli imprenditori ora chiedono un referendum abrogativo

Fiola, Aicast: "I lavoratori non sono contro l'ambiente ma bisogna trovare altre soluzioni e portare correttivi ai provvedimenti di limitazione del traffico"

Ztl

Gli imprenditori napoletani sono pronti a combattere l'amministrazione comunale se non si cambierà rotta sul fronte delle zone a traffico limitato. La posizione è emersa durante la presentazione della campagna associativa dell'Aicast (Associazione industria commercio artigianato servizi turismo) presieduta da Ciro Fiola.

"Se non si cambierà - ha detto Fiola - siamo pronti ad iniziare una raccolta di firme per chiedere a settembre un referendum abrogativo delle ztl". Fiola ha precisato che gli imprenditori "non sono contro l'ambiente ma bisogna trovare altre soluzioni e portare correttivi ai provvedimenti di limitazione del traffico".

Gli imprenditori chiedono la revoca da parte del sindaco de Magistris della delega alla mobilità all'assessore Donati perchè accusata di "non voler dialogare".

"Noi - ha spiegato Fiola - siamo pronti a discutere, a confrontarci e accolgo con favore gli spir agli del sindaco che è pronto a riaprire le ztl di piazza Dante e via Caracciolo in determinati orari e giorni". Dall'associazione parte l'invito all'amministrazione comunale di studiare "formule diverse di ztl" che, inoltre, tengano conto delle differenti necessità che intercorrono "tra estate e inverno". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alle Ztl: gli imprenditori ora chiedono un referendum abrogativo

NapoliToday è in caricamento