rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

L’imitazione di Francesca Pascale "è razzista": Pdl indignato

La parlamentare Micaela Biancofiore intervistata da KlausCondicio. "Assimila il concetto di sguaiatezza e smodatezza a quello di napoletanità. Perché Virginia Raffaele non imita la moglie di Bersani o il compagno di Vendola? Teme di perdere il posto?

"L'imitazione di Francesca Pascale a "Quelli che" è offensiva verso una donna perbene, che ha fatto la gavetta come poche, e verso tutti i napoletani, che inchioda a stereotipi di sguaiatezza inaccettabili". Ad affermarlo è la parlamentare del Pdl, Micaela Biancofiore, intervistata da KlausCondicio.

"Perché la Raffaele non imita la moglie di Bersani o il compagno di Vendola? Forse perché teme di perdere il posto? L'imitazione è razzista perché assimila a torto il concetto di sguaiatezza e smodatezza a quello di napoletanità".

GUARDA L'IMITAZIONE: IL VIDEO

E ancora: “Adesso che non c’è più la par condicio possono colpire liberamente anche una ragazza splendida, molto perbene, per nulla sguaiata, ed estremamente riservata, deridendola in modo vergognoso. Sono contraria alla censura, ma ritengo sbagliato che il programma della Cabello prenda di mira sempre esponenti politici legati al PDL o al Presidente Berlusconi. In questo senso auspico che la Vigilanza vigili su certi messaggi unilaterali che vengano dati dal servizio pubblico anche se formalmente non c’è più la par condicio”.

Francesca Pascale


Silvio Berlusconi-Francesca Pascale, la love story fa il giro del mondo


Silvio Berlusconi-Francesca Pascale a San Gregorio Armeno © Tm NewsInfophoto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’imitazione di Francesca Pascale "è razzista": Pdl indignato

NapoliToday è in caricamento