rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Trasporti pubblici e Green pass obbligatorio: pochi i controlli

Nella prima giornata di obbligatorietà del certificato verde per usufruire del Tpl vengono segnalate pochissime verifiche

Debutta anche a Napoli, come in tutta Italia, l'obbligatorierà del Green Pass per accedere ai trasporti pubblici.

Nonostante nel Comitato per l'Ordine e la Sicurezza fosse stata stabilita la presenza soltanto per i vettori Anm di ben 100 controllori in azione, nelle prime ore della mattinata non è stata segnalata alcuna verifica su bus, funicolari o linea 1 della metropolitana.

Sono invece partiti i controlli agli imbarchi delle isole – dove non sono stati segnalati rallentamenti – e sulla linea 2 della metropolitana che è gestita da Ferrovie dello Stato, così come in ingresso alla Circumvesuviana (ma pare solo a piazza Garibaldi).

I dipendenti Anm spiegano di non aver avuto indicazioni dall'azienda, e che non sta a loro controllare il Green Pass – non hanno in effetti gli strumenti per le verifiche.

L'obbligo del Green Pass

L'obbligatorietà del green pass per accedere ai mezzi pubblici partita oggi lunedì 6 dicembre andrà avanti almeno fino al 15 gennario. Alla riunione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza tenutosi ieri in prefettura qualche giorno fa, alla presenza del Prefetto di Napoli Claudio Palomba, dei vertici delle Forze dell’ordine, dell’assessore alla Polizia municipale e alla Legalità del Comune di Napoli Antonio De Iesu, del Comandante della Polizia Municipale Ciro Esposito e del Comandante della Polizia Metropolitana Lucia Rea, si era stabilito che ci fossero oltre 100 i controllori su bus, metro e funicolari di Anm. Previste anche verifiche a campione delle forze dell'ordine ai tornelli delle metropolitane, della Circumvesuviana, della Cumana e della Circumflegrea, nonché agli stazionamenti Ctp e alle stazioni delle Ferrovie dello Stato. Previsti anche controlli al Porto di Napoli e all'Aeroporto, nonché nei ristoranti al chiuso, negli alberghi, come in stadi, musei, teatri, cinema, palestre e piscine.

I controlli vengono effettuati mediante la lettura del QR code del green pass con l'app VerificaC19. Per chi è sprovvisto di certificazione verde o la cui certificazione è scaduta, non sarà consentito l’accesso a bordo del mezzo di trasporto.

Infine, è stato previsto che i servizi di controllo vengano intensificati nelle aree urbane con maggiore concentrazione di esercizi commerciali e in quelle caratterizzate dal fenomeno della movida nei fine settimana, il tutto con una particolare attenzione all'uso delle mascherine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti pubblici e Green pass obbligatorio: pochi i controlli

NapoliToday è in caricamento