rotate-mobile
Cronaca

Gratta e Vinci rubato, il legale di Scutellaro: "In passato, incapace di intendere e volere"

L'avvocato avanza dubbi sullo stato di salute mentale del suo assistito

Ci sarebbero dubbi sulla salute mentale di Gaetano Scutellaro, il 57enne protagonista del Gratta e Vinci rubato a Materdei. "Sto effettuando dei controlli: in passato è stato assolto dall'autorità giudiziaria in un paio di occasioni perché ritenuto incapace di intendere di volere", dice l'avvocato Vincenzo Strazzullo che assiste Scutellaro sottoposto a fermo ieri dalla Procura di Napoli e successivamente chiuso in carcere, a Santa Maria Capua Vetere.

L'avvocato ha anche commentato il tentativo di fuga verso le Canarie: "si è recato dalla Polizia: una mossa stupida se l'obiettivo era fuggire dall'Italia". Inoltre, l'avvocato Strazzullo, ritiene eccessivo il pericolo di fuga che per gli inquirenti giustificherebbe la misura cautelare in carcere.

Il legale contesta anche le accuse rivolte al suo assistito indiziato di furto pluriaggravato e tentata estorsione ai danni dell'anziana che, intanto, ha lasciato il quartiere per paura di ritorsioni..

"Il biglietto vincente - spiega - è stato consegnato dalla signora nelle mani del mio cliente. Nessuno glielo ha sottratto con destrezza e neppure con la forza. Solo attraverso queste due modalità si sarebbero potuti configurare i reati di furto o rapina. Nutro dei dubbi anche in merito all'ipotesi di tentata estorsione formulata dai pm".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gratta e Vinci rubato, il legale di Scutellaro: "In passato, incapace di intendere e volere"

NapoliToday è in caricamento