rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Miano

Due agguati mortali in due giorni, torna l'emergenza criminalità a Napoli

L'ultima vittima è Giuseppe Tipaldi, figlio del ras Gaetano Tipaldi, ucciso prima dell'alba in una sala giochi

Indagini in corso sull'agguato in cui ha perso la vita intorno alle 2.30 del mattino, in via Janfolla in una sala giochi, il 38enne Giuseppe Tipaldi, pregiudicato con precedenti anche per camorra, figlio del ras Gaetano Tipaldi. Sul posto gli agenti della Squadra mobile intervenuti hanno trovato diversi bossoli. Sull'accaduto indaga la Squadra mobile di Napoli.

Due agguati in due giorni

“Ancora un omicidio a Napoli. Il secondo in poche ore. Le prime avvisaglie tre giorni fa con un agguato a Volla, dove un 54enne è rimasto ferito in modo grave. Poi a Fuorigrotta con l'uccisione di un 30enne e ieri notte è toccato a un 38enne a Miano. La città è in guerra. Clan, gruppi emergenti tengono sotto scacco molte aree di Napoli e dei Comuni dell'hinterland. È una emergenza scandita da agguati, attentati e bombe. C'è una comprensibile paura e il timore di trovarsi sulla traiettoria delle pallottole vaganti. La situazione desta forte preoccupazione e allarme. È inaccettabile questo stato di coprifuoco permanente. Occorre reagire. Più presenza delle forze dell'ordine in strada, rendere più visibile il quotidiano impegno di polizia, carabinieri e guardia di finanza ma soprattutto si vince facendo rete con le associazioni, il volontariato, le parrocchie, i rappresentanti istituzionali. Non a caso in molti quartieri non solo di Napoli ma anche della Città metropolitana stanno sorgendo i Comitati di liberazione dalla camorra. Un modo nuovo di stare insieme, fare un pezzo di strada dal basso per rompere il muro dell'indifferenza. O si è contro la camorra, o si è complici”. Lo afferma in una nota il senatore Sandro Ruotolo del Gruppo Misto LeU-Ecosolidali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due agguati mortali in due giorni, torna l'emergenza criminalità a Napoli

NapoliToday è in caricamento