Carabinieri Napoli, Giuseppe La Gala nuovo comandante: il suo curriculum

"Oggi per me si corona un sogno iniziato 37 anni fa", spiega il 52enne, che ha studiato alla Nunziatella di Napoli

"Oggi per me si corona un sogno iniziato 37 anni fa. Diventare comandante dei carabinieri di Napoli è l'aspirazione di ogni cadetto che ha studiato nella scuola militare Nunziatella di questa città". Sono le parole del generale di brigata Canio Giuseppe La Gala durante il primo incontro con la stampa nella caserma Pastrengo nel giorno del suo insediamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Curriculum

La Gala, 52 anni, coniugato con tre figli, è laureato in Giurisprudenza e in “Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna” ed è in possesso anche del Master in “Scienze Strategiche” e quello in “Studi Internazionali Strategico-militari”. Ha intrapreso la carriera militare nel 1982 frequentando la Scuola Militare “Nunziatella” a Napoli e poi i corsi dell'Accademia Militare di Modena e quelli presso la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma. Nel 2000 ha frequentato il 6° Corso Superiore di Stato Maggiore Interforze presso il Centro Alti Studi della Difesa. Da Ufficiale inferiore, il suo primo incarico nel 1989 è stato quello di Comandante di Plotone del Battaglione “Campania” a Napoli Secondigliano; dal 1990 al 1994 ha ricoperto gli incarichi di Comandante delle Compagnie di Frosinone e di Policoro. Dal 1994 al 2001 ha prestato servizio al R.O.S. dove ha maturato significative esperienze nel contrasto alla criminalità organizzata in Sicilia e in Calabria. Si è quindi specializzato nell'attività antiriciclaggio, sviluppando indagini patrimoniali tese alla confisca di beni alle organizzazioni mafiose e realizzando una pubblicazione, “Il riciclaggio di denaro. Strumenti di contrasto e misure patrimoniali”, poi utilizzata come testo di studio alla Scuola Ufficiali dove ha svolto anche attività di insegnamento a carattere non continuativo. Da Ufficiale Superiore ha ricoperto diversi incarichi di Stato Maggiore al Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri tra cui quello di Capo Sezione dell'Ufficio Legislazione, Capo Ufficio Ordinamento, Capo Infrastrutture e Capo Ufficio del Capo di Stato Maggiore. Tra gli incarichi territoriali ricoperti nel corso della sua carriera, è stato Comandante del Gruppo Carabinieri di Ostia dal 2008 al 2010, Comandante del Gruppo di Roma dal 2010 al 2013, Comandante Provinciale di Milano dal 2015 al 2017. È stato insignito delle seguenti onorificenze: Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Medaglia Mauriziana al merito di 10 lustri di carriera, Medaglia d’oro al merito di lungo comando, Croce d'Oro per anzianità di servizio, Croce di Commendatore con Spade al Merito Melitense del Sovrano Militare Ordine di Malta. Da Ufficiale Generale l'ultimo incarico ricoperto è stato quello di Comandante del Reparto Autonomo del Comando Generale dell'Arma. Dal 9 settembre 2019 è Comandante Provinciale Carabinieri di Napoli.

"BISOGNA ATTACCARE I CAPITALI DELLA CAMORRA": VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento