menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Se ne è andato un gigante: addio al pittore e scultore Giuseppe Antonello Leone

L'artista si è spento nella sua abitazione di via Generale Parisi

Si è spento all'età di 98 anni, Giuseppe Antonello Leone, pittore e scultore di fama internazionale, nella sua abitazione di via Generale Parisi a Napoli.

L'artista, nato a Pratola Serra (Av) il 6/7/1917, attivissimo fino a tre anni fa, quando un ictus ne ha minato le capacità motorie,  si era diplomato nel 1940 all’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Negli anni ’50 ha partecipato attivamente a quell’ampio movimento culturale di riscatto del sud che si è sviluppato nella terra di Lucania assieme a figure come Rocco Scotellaro, Manlio Rossi Doria, Carlo Levi, Maria Brandon Albini, Emilio Sereni, prendendo parte alla stagione del neorealismo italiano e partecipando a numerose esposizioni nazionali.

Tra il 1966 e il 1979 è stato direttore degli Istituti d’Arte di Potenza, di Cascano di Sessa Aurunca, di San Leucio di Caserta e dell’Istituto statale d’Arte “Boccioni” di Napoli.

Ha partecipato negli anni a numerose mostre nazionali ed internazionali e sue opere sono esposte in musei, chiese ed edifici pubblici.

Tra le maggiori opere realizzate in chiese ed edifici pubblici: le formelle in bronzo della Via Crucis nella Chiesa di S. Pietro in Camerellis di Salerno, il ciclo dei mosaici della Chiesa del Seminario di Sessa Aurunca, il mosaico della Chiesa di S.Antonio di Corleto Perticara, l’affresco nella Chiesa Madre di Spinoso, le vetrate della Cattedrale di Benevento, tre dipinti nella Chiesa di Sant’Anna a Potenza, l’affresco nella Rocca dei Rettori a Benevento, pannelli in bronzo per la porta centrale del Duomo di Messina.

"A nome mio personale e dell'intera Amministrazione comunale esprimo profondo cordoglio per la scomparsa di Giuseppe Antonello Leone pittore e scultore conosciuto in tutto il mondo per la sua arte e che al Monte di Dio aveva il suo laboratorio, quello da tutti conosciuto come l' "antro delle meraviglie ". Siamo vicini alla famiglia tutta e un pensiero particolare per Bruno Leone, uno dei figli del maestro, che con le sue guarattelle porta Napoli nel mondo." E' il messaggio di cordoglio del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento