Giuseppe Alviti, leader dell'Agpg, fa visita ai colleghi in via Nuova Poggioreale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

NAPOLI - L'Associazione nazionale Guardie Particolari Giurate da tempo ormai sta monitorando le varie sfaccettature di una crisi economica che fa chiudere decine di imprese al giorno, lasciando letteralmente in mezzo ad una strada numerosi imprenditori e le loro famiglie, un periodo di recessione che si accompagna ad una vera e propria crisi anche di valori. "Questo delicato momento - chiosano i giornalisti Emilia Sensale ed Antonino Fiorino, rispettivamente addetto stampa e responsabile città di Napoli AGPG - tocca le stesse Guardie Giurate, impegnate quotidianamente e spesso con turni massacranti per la tutela del territorio, delle strutture urbane e della cittadinanza, presenti in aziende che col loro fallimento incastrano in una sorta di imbuto il presente e il futuro dei vigilantes".

"La crisi - continua Giuseppe Alviti, presidente dell'Associazione nazionale Guardie Particolari Giurate - soffoca pure la realtà degli istituti di vigilanza, ma per il ruolo che mi compete e per la sensibilità al tema è mio dovere e piacere poter restare vicini a tutti i colleghi che stanno affrontando un momento difficile, ecco perché stiamo dando vita ad un piccolo grande tour a livello nazionale, grazie al quale potremo dare sostegno concreto e conforto morale a tutte le GPG in difficoltà". Il leader AGPG, infatti, ha fatto visita alle Guardie Giurate in servizio presso il megastore Expert ubicato in Via Nuova Poggioreale, a Napoli, dove ha voluto complimentarsi "per l'ottimo servizio svolto con professionalità e passione, dedito - spiega - alle condizioni di sicurezza della realtà commerciale e delle persone che al frequentano, un incontro memorabile divenuto un altro passo che rispecchia la nostra attività di attenzione nei confronti delle GPG operanti su tutto il territorio nazionale".

Torna su
NapoliToday è in caricamento