Giudice di Pace di Napoli, ancora lunghe file e assembramenti: "Così non si può lavorare"

"Una situazione del genere è pericolosa per la salute pubblica", denuncia a NapoliToday l'avvocato Fabrizio Maria Mellone

Ancora lunghe file e assembramenti questa mattina all'ingresso del Giudice di Pace di Napoli in via Foria. La situazione non è mutata rispetto ai giorni scorsi e l'obbligo di sottoporsi all'unico termoscanner presente per rilevare la temperatura, continua a creare code e disagi.

"Fino a luglio c'erano gli addetti della Protezione Civile a rilevare la temperatura con la 'pistola' ad infrarossi all'ingresso. Da qualche giorno, invece, c'è questo termoscanner e dunque chiunque accede al Giudice di Pace, deve necessariamente passare in questo unico varco: avvocati, cancellieri, giudici, testimoni, ctu e via discorrendo. Parliamo, quindi, di centinaia e centinaia di persone al giorno. E' del tutto inevitabile, in queste condizioni, che si creino gli assembramenti che abbiamo visto oggi. Ci sono persone costrette a rimanere in fila anche per più di un'ora, senza che ci sia il rispetto del distanziamento sociale. Così non si può andare avanti. In questo modo è impossibile lavorare. Una situazione del genere è pericolosa per la salute pubblica", denuncia a NapoliToday l'avvocato Fabrizio Maria Mellone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento