menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ginevra

Ginevra

Ginevra, per la piccola guerriera è lotta contro il tempo: servono 55mila euro

È in corso una raccolta fondi per permettere che venga operata in Germania: la bimba di Melito, sette anni, ha un cancro al cervello

Ha solo 7 anni la piccola Ginevra. Da quando ne aveva 3, combatte con un astrocitoma pilocitico prechiasmatico al cervello. Un tumore. Inizialmente ridotto dalla chemioterapia, poi purtroppo tornato e ora da operare. Servono 55mila euro, per un intervento che si terrà il 29 ottobre prossimo in Germania.

La bimba è di Melito, dove vive con la sorellina ed i genitori. Entro il 24 di questo mese la famiglia deve versare l'intero importo per l'intervento. È corsa contro il tempo per raccogliere il denaro, un'impresa difficile per cui si sta mobilitando in queste ore il web.

"Questo intervento – spiega il padre in un appello sui social – verrà fatto il 29/10/2019 presso la clinica INI di Hannover, dove un equipe specializzata di neurochirurghi noti in tutto il mondo, cercheranno di estirpare del tutto il male dal cervello di Ginevra, che affligge da ben 5 anni circa le nostre vite, portando devastazione mentale e tristezza assoluta in tutti noi che la AMIAMO!

Per tale intervento occorrono circa 55000€ ed una degenza di circa 20/25 giorni, ovviamente aumentando le spese sia di permanenza che di viaggio. Confidiamo nel vostro aiuto..sperando che finisca per noi questo incubo interminabile! Un ringraziamento anticipato…da parte di tutti noi ma soprattutto da parte della nostra GUERRIERA Ginevra. Dio ci assista!".

Come fare la donazione:

L'iban della madre, Stefania Pirelli, è IT98D0760105138230290630300. È possibile anche ricaricarne la Postepay (numero 5333171050841804, C.F. PRRSFN82B66F839G).
L'importo raccolto è per ora di quasi 9mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento