'Giggino Wi-fi', arriva una segnalazione da Milano: "La speranza di ritrovarlo è sempre viva"

Il caso del giovane napoletano Luigi Celentano a Chi l'ha visto? Nuove speranze per la famiglia?

Luigi Celentano, il giovane di Meta di Sorrento conosciuto dai telespettatori di "Chi l’ha visto?" come Giggino Wifi, sarebbe vivo. Per la prima volta, qualcuno ha deciso di parlare ai microfoni del programma, nel corso dell'ultima puntata andata in onda nella serata di mercoledì su Rai3. 

Forse si è rifatto una vita da qualche parte e, nonostante siano passati più di tre anni dalla sua scomparsa, continuano ad arrivare segnalazioni.

Una nuova segnalazione è arrivata da una spettatrice di Milano. "La speranza di ritrovarlo è sempre viva", ha detto la madre del giovane in studio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento