rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

De Luca e de Magistris uniti nel ricordo di Giancarlo Siani: "Esempio di coraggio"

Il sindaco di Napoli e il Governatore della Campania ricordano il giornalista del Mattino ucciso 35 anni fa dalla camorra

"Noi siamo orgogliosi di annoverare tra i nostri eroi Giancarlo Siani che morì perché non si girò dall'altra parte per raccontare intrecci tra camorra e politica". Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha ricordato Giancarlo Siani, ucciso dalla camorra il 23 settembre di 35 anni fa. Il primo cittadino ha partecipato alla cerimonia in ricordo del giornalista sulle rampe che nel quartiere Arenella, a Napoli, portano il suo nome. "Mai come in questo momento c'è bisogno di impegno civile, di coraggio, di narrazione, di verità e di giornalisti autonomi e scomodi; di inchieste anche giudiziarie in una fase storica in cui il contagio criminale rischia di avanzare" ha concluso il sindaco. Aff 20200923T150542Z  

De Luca

"Trentacinque anni fa l'assassinio, per mano della camorra, del giornalista Giancarlo Siani, esempio di rigore e coraggio civile, testimone di verita' e amore per la nostra terra. La Regione Campania oggi sostiene progetti per promuovere la legalità e la sicurezza, in ogni quartiere e in ogni territorio. Coltiviamo e costruiamo la speranza nel futuro". Così su facebook il governatore della Campania Vincenzo De Luca. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca e de Magistris uniti nel ricordo di Giancarlo Siani: "Esempio di coraggio"

NapoliToday è in caricamento