menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perizia gonfiata per comprare il computer al figlio: geometra arrestato

In manette un dipendente dell'Inpdap. Avrebbe chiesto una tangente di 450 euro a un dipendente pubblico per aumentare il valore di un immobile da lui indicato in una perizia

Un geometra dipendente dell'Inpdap è stato arrestato dai Carabinieri a Napoli per concussione per aver chiesto una tangente di 450 euro a un dipendente pubblico per aumentare il valore di un immobile da lui indicato in una perizia. La perizia era necessaria per l'erogazione di un mutuo ipotecario che l'uomo aveva chiesto per l'acquisto di un immobile a Pomigliano d'Arco. Il valore doveva essere aumentato da 130.000 a 166.000 euro e il denaro - secondo il riferito dal dipendente pubblico ai Carabinieri - doveva servire ad acquistare un computer per il figlio del geometra.

L'arresto è avvenuto subito dopo aver ricevuto il denaro, in via Marina, nei pressi di un negozio di elettronica nel quale era già stato prenotato il computer. Gli investigatori hanno anche registrato la scena dell'incontro per il passaggio del denaro dal dipendente pubblico al geometra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento