Cronaca

Un altro gattino avvelenato a Capri: forte l'indignazione degli animalisti

Manifesti con la foto del cucciolo morto e scritte durissime per stigmatizzare l'uccisione dei felini: "Vergognati! Questo è il terzo. Speriamo che il prossimo sia tu, soffrendo con la stessa agonia"

Gatti randagi

Ancora un gattino trovato morto nella zona di Sant'Anna, nel centro storico di Capri. Avvelenato come gli altri due felini che hanno perso la vita qualche giorno fa. Il caso della strage dei gatti della colonia di Sant'Anna sta suscitando indignazione e malumori sull'isola azzurra. E non è un episodio isolato, visto che precedentemente erano stati uccisi altri gattini a Marina Piccola e a Palazzo a Mare.

Manifesti, alcuni molto toccanti contenenti la foto dell'ultimo gatto morto, sono comparsi nelle ultime ore nelle stradine del borgo di Sant'Anna. ''Vergognati!!! Questo è il terzo. Speriamo che il prossimo sia tu, soffrendo con la stessa agonia'', si legge su alcuni di questi manifesti, nei quali si stigmatizza fortemente l'accaduto.

Altri cartelli affissi dagli animalisti ricordano che solo il veleno per topi è consentito dalla legge. Gli animalisti invitano chiunque sia in possesso di notizie che possano portare all'identificazione degli autori della strage dei gatti ad avvertire le forze dell'ordine. Appena ieri Monica Costante, presidente dell'associazione ''I Migliori Amici'', aveva presentato - attraverso l'avvocato Alessandro Esposito - un esposto alle autorità denunciando l'eccidio di gatti e chiedendo un intervento al fine di risalire ai responsabili, dicendosi pronta a costituirsi parte civile nell'eventuale processo.
(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro gattino avvelenato a Capri: forte l'indignazione degli animalisti

NapoliToday è in caricamento