Cronaca San Ferdinando / Via Toledo

Baby gang, gare di skateboard in Galleria Umberto nella notte

Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un video in cui si vedono le scorribande in skateboard di un gruppo di ragazzini, che scalano i marmi della Galleria

“Purtroppo, con le leggi attuali, è davvero difficile contrastare le baby gang, come dimostra quello che è accaduto stanotte nella Galleria di Napoli dove, a distanza di poche ore dall’identificazione di alcuni dei ragazzini che terrorizzano i residenti, i marmi del monumento di via Toledo sono stati usati come pista da skateboard, forse dagli stessi ragazzini che erano stati identificati qualche ora prima”.

A denunciarlo è il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un video in cui si vedono le scorribande in skateboard di un gruppo di ragazzini che scalano i marmi della Galleria Umberto.

“La vigilanza continua è l’unico deterrente, ma servono anche misure durature come abbiamo chiesto nel corso del flash mob della scorsa settimana e porteremo queste richieste al vice-sindaco Del Giudice, con il quale abbiamo fissato un incontro che, nel corso della prossima settimana, metterà intorno a un tavolo residenti, commercianti e Amministrazione comunale per trovare soluzioni che permettano di restituire la Galleria ai napoletani e ai turisti, sottraendola al controllo delle baby gang”, hanno aggiunto Borrelli e i Consiglieri comunali di Napoli del Sole che ride, Stefano Buono e Marco Gaudini.

"In attesa di interventi strutturali - hanno concluso Borrelli, Buono e Gaudini - chiederemo un maggior controllo della Galleria per garantire l’ordinaria amministrazione a cominciare dall’illuminazione che è spenta in molti punti da giorni, aumentando la pericolosità e favorendo le baby gang”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby gang, gare di skateboard in Galleria Umberto nella notte

NapoliToday è in caricamento