Vico Equense, il bagnante dorme: ne approfitta un 39enne. Furto da 1500 euro

L'uomo, originario di Chieti, è stato arrestato dai Carabinieri mentre cercava di allontanarsi con la Circumvesuviana. Il furto era stato notato da un vicino di ombrellone

Un 39enne di vasto (Chieti) già noto alle forze dell'ordineha derubato un turista stabiese dello zainetto che aveva portato al seguito. I fatti sono accaduti nello stabilimento balneare di “Marina di Vico”. La vittima stava dormendo accanto alla moglie e il 39enne ne ha approfittato. Nello zaino oggetti del valore di 1.500 euro: uno smartphone, il portafogli, un paio di occhiali da sole e un paio da vista. Dopo aver sottratto lo zainetto l’uomo lo ha lanciato sotto un’auto per nasconderlo ed è tornato a recuperarlo dopo pochi minuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le “manovre” erano state notate da un bagnante che ha chiamato il 112 e il malfattore è stato bloccato dai carabinieri di Vico Equense con la collaborazione della polizia municipale: era su via Cristoforo Colombo, diretto verso la stazione della Circumvesuviana per allontanarsi. L'uomo è stato tratto in arresto per furto aggravato. La refurtiva è stata riconsegnata al proprietario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento