rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca

Furto di medicinali oncologici, arrestati quattro napoletani

I quattro eseguirono il colpo nell’ospedale Maggiore di Trieste a inizio 2019. Rubarono quasi 300 confezioni di medicinali per un valore di circa 400mila euro

Un’operazione coordinata tra i carabinieri di Trieste, la squadra Mobile di Napoli e le Compagnie di Carabinieri di Napoli, Vomero, Stella e Marano e della Tenenza di Melito hanno portato all’arresto quattro persone indagate per il furto aggravato in concorso di 291 confezioni di farmaci oncologici dall’ospedale Maggiore di Trieste, avvenuto nel febbraio 2019. Il valore dei farmaci è stato quantificato in 400mila euro.

Le indagini hanno consentito gli investigatori di risalire, attraverso filmati di videosorveglianza, a una utilitaria intestata a una società di noleggio di Napoli, che, dal capoluogo campano, raggiungeva Trieste tra fine gennaio e inizio febbraio. Parallelamente un’indagine dei tabulati telefonici evidenziava la presenza a Trieste.

Uno dei quattro arrestati è considerato il capo della banda; a lui gli investigatori fanno riferimento in qualità di organizzatore del colpo. Nella struttura i quattro avrebbero effettuato diversi sopralluoghi, e poi avrebbero approfittato dell’oscurità per mettere a segno il colpo. Con il volto nascosto da passamontagna, i malviventi hanno forzato porte e finestre, fino a raggiungere il magazzino refrigerato in cui erano conservati i medicinali.

I farmaci sarebbero poi stati immessi in mercati paralleli, anche se i farmaci – a volte non conservati con le dovute attenzioni – potrebbero aver perso di efficacia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di medicinali oncologici, arrestati quattro napoletani

NapoliToday è in caricamento