Viale Maddalena, poliziotti attirati dall'allarme: ladro d'auto sorpreso e arrestato

Un 26enne con precedenti di polizia è stato arrestato: l'uomo era fuggito dopo aver attirato la polizia, che era in transito sul viale Maddalena. Inseguito e raggiunto, gli arnesi in suo possesso sono risultati compatibili con i danni riportati dall'auto

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Secondigliano, ieri pomeriggio hanno tratto in arresto, per tentato furto aggravato, A.A. 26enne napoletano, gravato da pregiudizi penali, sorpreso in flagranza, mentre tentava di appropriarsi di una autovettura parcheggiata in Viale Maddalena, danneggiando il nottolino di apertura dello sportello anteriore lato guida e la carrozzeria antistante la maniglia. Gli agenti sono stati attirati da un allarme sonoro proveniente da una autovettura regolarmente parcheggiata nel senso opposto di marcia.

Vicino alla vettura, una Fiat Panda, c’era un uomo che, accortosi della presenza della polizia, è salito a bordo di uno scooter ed ha imboccato la vicina via Filippo Maria Brigante, allo scopo di eludere il controllo. Senza perderlo un attimo di vista i poliziotti lo hanno inseguito e raggiunto, nei pressi dell’ospedale San Giovanni Bosco. Un controllo sul posto ha consentito di recuperare, nella tasca del giubbino, un cacciavite fisso con manico di plastica nero e nel vano portaoggetti dello scooter, altro cacciavite a stella, con il manico di plastica giallo; entrambi gli attrezzi sono stati sequestrati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da una verifica fatta sull’autovettura, si poteva notare che il danneggiamento era compatibile, per le misure, con le dimensioni del cacciavite dal manico nero, rinvenuto nella tasca del giubbino di A.A. Il proprietario dell’auto è stato rintracciato ed invitato negli uffici di Polizia per sporgere denuncia mentre l’uomo fermato, dopo aver informato l’autorità giudiziaria è stato arrestato e sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa della sottoposizione a giudizio con rito per direttissima

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento