Castellammare: rubava l'acqua nel rione del clan

Sottratti 25mila euro di acqua nel rione "Caparrina" di Castellammare di Stabia

I carabinieri della stazione di Castellammare di Stabia hanno effettuato una serie di controlli all'interno del quartiere “Caparrina”. Il risultato sono state otto denunce per furto d'acqua. Non sottrazioni di poco conto visto che in totale il danno stimato è stato calcolato in 25mila euro. Una enorme quantità d'acqua da ripartire in otto famiglie. Ad essere denunciati sono stati in otto: un 41enne, una 42enne, una 32enne, una 30enne, un 56enne, un 44enne, un 42enne e un 60enne. Tutte persone di Castellammare di Stabia e tutte già note alle forze dell'ordine e con precedenti di polizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A rubare l'acqua alla rete pubblica era l'intero condominio che si era allacciato illegalmente bypassando i singoli contatori. Uno stratagemma che ha causato un danno enorme nelle casse comunali e che però è valso la denuncia a piede libero a tutti i capofamiglia del condominio. La “Caparrina” è nota alle forze dell'ordine per l'alto tasso di criminalità e per la presenza oppressiva del clan D'Alessandro che spesso tra quelle strade ha organizzato le proprie attività criminali. Un quartiere a rischio in cui i militari si trovano spesso ad operare e a bloccare attività illecite di ogni tipo. Il furto scoperto oggi è quasi senza precedenti.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento