menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Armi sequestrate (immagine d'archivio)

Armi sequestrate (immagine d'archivio)

Armi da guerra nel furgone: la scoperta dei carabinieri a Casoria

Insospettiti da un veicolo che li stava evitando, i militari lo hanno seguito. Abbandonato dal conducente, conteneva mitra, fucili, pistole, cartucce e giubbotti antiproiettile

In un furgone, a Casoria, i carabinieri hanno scoperto un vero e proprio arsenale tra Kalashnikov, fucili, pistole, cartucce e giubbotti antiproiettile.

Il veicolo era stato individuato in via Pietro Nenni. Ad insospettire i militari il fatto che il mezzo, alla loro vista, aveva rallentato alla ricerca di una strada alternativa per evitarli. Inutile l'alt intimato dai carabinieri: il conducente del furgone ha accelerato. In via Salierno ha quindi abbandonato il mezzo, scappando a piedi e facendo perdere le proprie tracce.

Gli accertamenti sul furgone hanno permesso di appurare che è il provento di una rapina perpetrata a Orta di Atella, in provincia di Caserta, nel dicembre scorso. All'interno, il carico "speciale": c’erano 3 borsoni in tessuto mimetico nei quali venivano trasportati una mitraglietta Uzi, 2 fucili mitragliatori Kalashnikov, una semiautomatica con matricola abrasa, un fucile a pompa, 4 giubbotti antiproiettile, 60 cartucce per Kalashnikov, una quarantina di cartucce 9x21 e 3 calibro 12.

Sulle armi sono in corso accertamenti per verificarne la provenienza e l'eventuale utilizzo in recenti fatti di sangue.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento