Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Posillipo

Caccia ai furbetti della Ztl: targhe coperte per non farsi multare

Il fenomeno sta dilagando in diverse zone della città

Anche a Marechiaro imperversano i furbetti delle Ztl. Infatti, come segnalato da un cittadino al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, diverse auto ( alcuni veicoli in generale) si addentrerebbero nell’area interdetta al traffico veicolare occultando le targhe per non essere ricevere la sanzione amministrativa.

È una questione della quale ci stiamo già occupando da un po’ di tempo. A Marechiaro, così come in altre Ztl ed aree pedonali della città come quella di Nisida, sta dilagando il fenomeno d’occultamento della targa, a volte coperta con le mascherine anti-covid. Bisogna correre ai ripari e prevedere maggiori controlli ai varchi.

Qualche settimana fa abbiamo istituito un Osservatorio sulle targhe occultate attraverso il quale i cittadini possono segnalarci tutti quei veicoli le cui targhe vengono coperte, da mascherine o altro, per poter attraversare impunemente i varchi delle Ztl e delle aree pedonali, oppure, ancor peggio, per poter commettere dei crimini.

Chiediamo alle forze del ordine la massima attenzione e di intervenire in maniera più diretta ed immediata, per identificare chi infrange le regole e/o commette reati.”- hanno commento il Consigliere Borrelli ed il conduttore radiofonico de La Radiazza Gianni Simioli.

Usate anche mascherine chirurgiche

Una mascherina chirurgica per coprire la targa dei propri veicoli e attraversare indisturbati la ZTL dell’istmo di Nisida. Questo il bizzarro trucchetto utilizzato da due automobilisti un 28enne di Mugnano e un 19enne di Giugliano, entrambi già noti alle forze dell'ordine. 

La gioia di aver risparmiato diverse centinaia di euro per aver ingannato le telecamere, però, è durata poco: i carabinieri, impegnati in un posto di controllo pochi metri dopo il varco, hanno notato le mascherine, fermato i veicoli e sanzionato i 2 furbetti.

I militari della Compagnia di Bagnoli, impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio, hanno monitorato l’area che da Coroglio si estende fino a Fuorigrotta.

Oltre ai due furbetti, i carabinieri hanno denunciato una giovane coppia per detenzione di droga a fini di spaccio. Nella loro abitazione 19 grammi di marijuana e materiale vario per il confezionamento. Stessa sorte per un 42enne, sorpreso in strada in violazione della misura dei domiciliari a cui era sottoposto.123 le persone identificate, 62 i veicoli passati al setaccio. I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia ai furbetti della Ztl: targhe coperte per non farsi multare

NapoliToday è in caricamento