Addio Mario, l'ultimo saluto al 17enne morto durante un allenamento in piscina

I funerali dell'atleta dell'Acquachiara si sono svolti a Casalnuovo. Intanto i risultati dell'autopsia hanno escluso soffrisse di patologie cardiache

Mario Riccio

È il giorno dell'ultimo saluto a Mario Riccio, il nuotatore 17enne di Casalnuovo morto giovedì scorso a Caivano durante un allenamento in piscina. Le esequie, molto partecipate, si sono tenute alle 10 nella chiesa di San Giacomo Apostolo in Corso Umberto 425.

L'esame autoptico sulla salma ha rivelato che il decesso è avvenuto per cause naturali: il ragazzo non soffriva di nessuna patologia cardiaca. Il suo cuore si è fermato all'improvviso, una tragica fatalità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commento: "Troppi atleti controllati stanno morendo"

Intanto le giocatrici della squadra di pallanuoto femminile dell’Acquachiara, società per la quale il 17enne era tesserato, hanno dedicato a lui la vittoria ottenuta in campionato contro Torre del Grifo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento