Napoli saluta Luciano De Crescenzo: folla ai funerali (VIDEO E FOTO)

Migliaia di persone all'interno della cattedrale di Santa Chiara. Presenti Renzo Albore e Maurisa Laurito

Video Romano / Foto De Cristofaro

Napoli dice addio all'amato Luciano De Crescenzo. È il giorno dei funerali dell'ingegnere-scrittore amato da tutto il popolo partenopeo. Il rito si svolge nella chiesa di Santa Chiara alla presenza delle più alte autorità civili e di tanti personaggi dello spettacolo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arrivo della bara in chiesa

Il feretro è arrivato intorno alle 10 e 45 in chiesa. La figlia Paola è arrivata insieme a Renzo Arbore e Marisa Laurito, gli storici amici dell'artista insieme all'agente Enzo D'Elia. Ad attenderlo centinaia di persone e l'assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele. Presente anche il sociologo Domenico De Masi, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca e l'ex sindaco Antonio Bassolino. L'ingresso in chiesa della bara è stato accolto da applausi scroscianti dei presenti. Uno striscione all'ingresso del complesso monumentale recita: “Grazie Professore”. La messa verrà officiata da padre Giovanni Paolo Bianco. 

Le parole di Renzo Arbore

“L'amore sconfinato che hanno i napoletani veri. L'applauso che gli ha tributato la gente, questo è quello che ha seminato”. Queste le prime parole di Renzo Arbore ai cronisti, che ha avuto anche difficoltà a parlare vista la grande commozione.   

L'elogio di De Luca 

C'è tanta partecipazione di popolo perché la perdita è stata grande. La perdita di una delle immagini più belle di Napoli e del Sud. Cultura, ironia, umanità, leggerezza. Ha detto Vincenzo De Luca all'inizio del rito. 

L'omelia del parroco

“Le parole da dire sarebbero tante. Luciano era il figlio di questa terra conosciuto in tutto il mondo. Ha sempre sottolineato con passione il suo essere napoletano. Ci fa capire la bellezza delle radici. Era un uomo che pensava e lasciava pensare. Filosofo è riuscito a spiegare la filosofia con parole semplici. Un uomo d'amore, perché il napoletano è un popolo d'amore. Lui aveva il mare di Napoli negli occhi e il Vesuvio nel cuore”. 

Le parole degli amici 

Sull'altare si sono susseguiti gli elogi funebri di tutti i suoi più grandi amici. Da Albore alla Laurito, passando per Domenico De Masi, e le autorità Vincenzo De Luca e Nino Daniele. Commuovente la lettura corale della Madonna dei Mandarini e di 1948 di Eduardo De Filippo. 

L'ultimo saluto di Arbore 

La commozione di Arbore (VIDEO)

Il ricordo di Marisa Laurito 

L'uscita della bara

IL VIDEO 

Un lungo applauso e l'urlo “Luciano, Luciano” di migliaia di persone ha accompagnato l'uscita del feretro dalla cattedrale di Santa Chiara. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'annuncio dell'assessore: “Gli intitoleremo vico Belledonne”

Le parole della figlia Paola

“Grazie Napoli, non riesco a dire altro” e sull'intitolazione della strada: “Lo avrebbe fatto felice, era quello che desiderava”

L'elogio funebre di De Luca 

Se n'è andato con gli amici che gli cantavano le canzoni napoletane

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento