rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
I funerali / Lacco ameno

Funerali blindati a Ischia: telecamere tenute a distanza

Il sindaco di Lacco Ameno già ieri aveva chiesto ai giornalisti di non realizzare immagini

Si annuncia come una giornata di tensione oltre che di dolore quella che è iniziata a Ischia oggi in occasione dei primi funerali delle vittime della frana di Casamicciola. Il familiari delle vittime hanno chiesto alle autorità di tenere a distanza telecamere e fotografi e di potre vivere il proprio dolore nella forma più privata possibile. Le forze dell'ordine hanno previsto un'area per i giornalisti all'esterno della chiesa e nessuna telecamera o macchina fotografica potrà entrare in chiesa. La richiesta di privacy è arrivata nelle ultime ore e a farse portavoce è stato il sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale. 

La richiesta del primo cittadino

“Cari concittadini, cari isolani, col cuore distrutto comunico che domani sarà lutto cittadino. A nome delle famiglie, assieme al Commissario Calcaterra, chiediamo alla stampa di tenere spente le telecamere e ai fotografi di non scattare foto, nel rispetto di quanti piangeranno i propri cari. Domani la professione deve cedere il passo al rispetto e al dolore di quanti hanno rifiutato i funerali di Stato proprio per stringersi in forma più ristretta”. Queste le sue parole pubblicate ieri sera insieme all'annuncio delle iniziative previste per il lutto cittadino. 

funerale ischia

Lutto cittadino  

Ecco cosa ha deciso il primo cittadino: “L'esposizione a mezz’asta delle bandiere esposte presso la sede comunale, gli uffici pubblici e gli edifici scolastici in segno di lutto. La sospensione di ogni attività degli esercizi commerciali e degli uffici pubblici dalle ore 10,45 alle ore 12,45 mentre saranno in corso le esequie delle giovani vittime; la sospensione delle attività didattiche di tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale; che i cittadini, le istituzioni pubbliche, le organizzazioni, le associazioni e i titolari delle attività private di ogni genere ad esprimere, per l’intera durata della cerimonia funebre, la propria partecipazione al lutto nelle forme ritenute più opportune in segno di raccoglimento e rispetto; sono vietate le attività ludiche, ricreative ed ogni altro comportamento che contrasti con il lutto durante le esequie” ha scritto Pascale. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funerali blindati a Ischia: telecamere tenute a distanza

NapoliToday è in caricamento