rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca

Oggi l'ultimo saluto a Graziella Pagano: la "Leonessa" della politica partenopea

Anche sui social, sono centinaia i messaggi di cordoglio per la sua scomparsa

C'è grande dolore a Napoli che si prepara a dare l'ultimo saluto a Graziella Pagano. L'ex senatrice, che da tempo lottava contro un brutto male, è venuta a mancare sabato scorso all'età di 77 anni. I funerali si terranno oggi alle ore 17.00 presso la Basilica Santuario del Carmine Maggiore in Piazza del Carmine a Napoli.

Ricordata e apprezzata da tutti - anche dagli avversari - per il suo grande impegno politico, la Pagano non ha mai nascosto la malattia ed ha portato "alla luce" la sua lunga battaglia anche sui social. Una battaglia combattuta al massimo delle forze fino all'ultimo respiro, con accanto tanti amici, ma soprattutto con la vicinanza dell'amato figlio Lorenzo. La "Leonessa" - come tutti la ricordano - non si è tirata indietro neanche dinanzi agli impegni politici degli ultimi mesi, in vista delle elezioni politiche del 25 settembre, dando dimostrazione di grande carattere e voglia di vivere.

Chi era Graziella Pagano

Graziella Pagano è stata consigliera comunale di Napoli dal 1987 al 1992, anno in cui è stata eletta senatrice della Repubblica. Confermata per quattro legislature, fino al 2006. Nel secondo Governo Prodi è stata consigliere politico del Presidente del Consiglio, delegata ai Rapporti con il Parlamento e alle Pari Opportunità. Dal 2008 al 2009 è stata Europarlamentare, subentrando ad Alfonso Andria.

Dal 2010 al 2011 è stata anche assessore al Turismo, ai Grandi Eventi e ai Rapporti con le Municipalità, nella giunta guidata da Rosa Russo Iervolino. Più volte ai vertici dei partiti di appartenenza,è stata responsabile nazionale scuola dei DS, successivamente responsabile nazionale delle donne dello stesso partito. Dopo aver contribuito alla fondazione del Partito Democratico, ne assunse la presidenza in Campania per due volte di seguito.

Nel 2019 scelse di seguire Matteo Renzi, aderendo ad Italia Viva, di cui era coordinatore per la città di Napoli. In vista delle prossime elezioni politiche, si era candidata alla Camera per il Terzo Polo, in lista nel collegio plurinominale di Napoli alle spalle di Ettore Rosato, presidente nazionale del Partito.

Il ricordo di De Luca e Renzi

Intanto, continuano ad arrivare messaggi di cordoglio e attestati di stima per Graziella Pagano. L'onda di affetto che in queste ore ha "travolto" la famiglia, infatti, non si arresta. L'ultimo omaggio, in ordine di tempo, è stato quello del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che, nel corso di una manifestazione alla Stazione Marittima, ha detto: "Permettetimi di ricordare Graziella Pagano. Una donna che, ovviamente, ricordiamo per il suo impegno politico, per la sua tempre umana, per il coraggio con cui ha affrontato problemi di vita, problemi di malattia, per il messaggio che ci ha lasciato: l'appello a combattere. 

Qualche ora prima, l'ha ricordata anche Matteo Renzi: "Facciamo fatica a ricordarla al passato. Graziella era qualcosa di più di un'amica o una compagna di strada. Più di ogni altro ha investito sulle donne in politica. Graziella credeva nel talento degli altri e delle altre. L'ho incontrata l'ultima volta venerdì scorso e continuava a dire a ciascuno di noi che questo era il modo con cui la politica si riapproriava del proprio spazio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggi l'ultimo saluto a Graziella Pagano: la "Leonessa" della politica partenopea

NapoliToday è in caricamento