Tragedia S. Gennaro Vesuviano, i funerali della piccola Ginevra

La funzione è iniziata alle 10.30 presso la chiesa dei Santi Gioacchino e Anna

Foto Romano-NT

L'ennesimo momento di una tragedia collettiva che ha fortemente scosso la comunità di San Gennaro Vesuviano, quello della piccola Ginevra, gettata nel vuoto ed uccisa dal padre.

La tragedia

Partecipatissimi i funerali della bambina, soltanto 16 mesi, presso la chiesa dei Santi Gioacchino e Anna nella cittadina vesuviana.
La funzione è stata celebrata a partire dalle 10.30, con in città proclamato il lutto cittadino: l'intera comunità si è stretta intorno alla famiglia. All'esterno della chiesa sono stati portati tantissimi palloncini bianchi. Forte, la commozione dei presenti.

VIDEO - L'USCITA DELLA BARA TRA GLI APPLAUSI

Significativo che sui manifesti funebri, affissi in tutta la città, la piccola appaia senza il cognome. La famiglia di Agnese, la madre, ha voluto che ne venisse cancellato il legame con Salvatore Narciso, il padre 35enne che le ha tolto la vita prima di provare a suicidarsi.

VIDEO: LE PAROLE DEL PRETE SUL PERDONO

Le indagini sul caso

L'autopsia sulla salma di Ginevra era stata effettuata ieri al Secondo policlinico di Napoli. Un atto dovuto per sancire la causa della morte della bambina, deceduta a seguito delle ferite letali inflitte dall'impatto con l'asfalto dopo il volo di dieci metri. Il padre Salvatore Narciso è ancora piantonato all'ospedale Cardarelli di Napoli. Ha subito un'operazione chirurgica e le sue condizioni al momento sono stazionarie. Nel momento in cui il suo stato di salute lo permetterà, verrà interrogato dal sostituto procuratore titolare del fascicolo.

Il nonno: "Spero il padre di Ginevra viva, deve soffrire"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento