Carabiniere morì per inseguirlo: ladro condannato

Cinque anni di carcere a Pasquale Attanasio. Scappò nella stazione di Caserta e un treno investì il vicebrigadiere Emanuele Reali che lo stava inseguendo

Per rincorrerlo il vicebrigadiere Emanuele Reali perse la vita. È arrivata la condanna per il ladro del rione Traiano, Pasquale Attanasio. Cinque anni di carcere per le accuse di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. È stata questa la condanna inflitta ai danni del ladro che scappò nei pressi della stazione di Caserta inseguito dal militare. Scavalcò un muro per scappare lungo i binari e il carabiniere che lo stava inseguendo venne investito da un treno in corsa uccidendolo sul colpo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La procura aveva chiesto anche che fosse processato per omicidio a seguito di un altro reato ma il Gip Campanaro scartò questa ipotesi confermando solo le accuse per le quali è andato a processo. L'imputato si consegnò pochi giorni dopo il tragico incidente. Aveva svaligiato un appartamento a Caserta insieme ad altri tre complici, arrestati immediatamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento