Castellammare, fucile e decine di municioni nascoste al Rione Moscarella

I carabinieri indagano sull’origine del materiale. Effettueranno accertamenti balistici

Erano nascosti nelle sterpaglie, in un terreno abbandonato del Rione Moscarella, a Castellammare di Stabia: è lì che i carabinieri hanno trovato un fucile semiautomatico a pompa calibro 12 con matricola abrasa e centinaia di proiettili di vario calibro.

L’arma era perfettamente funzionante, recentemente lubrificata e abbinata a 38 cartucce a pallettoni e 28 a palla singola. Tra le munizioni anche proiettili per pistole calibro 9, 32 e 380 e per carabina.

I carabinieri indagano sull’origine del materiale. Effettueranno accertamenti balistici per verificare se l’arma e le munizioni siano compatibili con fatti di sangue o intimidazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento