menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco, pulcino di falco @LIPU

Francesco, pulcino di falco @LIPU

Francesco, il pulcino di falco salvato dalle torture del 'branco'

Una coppia di coniugi l'ha sottratto alle violenze gratuite di un gruppo di giovanissimi di Scampia. Trattativa dal costo di 10 euro. Il volatile è ora sotto cure mediche. "Chiediamo che sia benedetto dal Papa"

Lieto fine per Francesco, un pulcino di falco scampato alla violenza gratuita del 'branco' grazie all'intervento di una coppia di coniugi.

La storia, raccontata dalla LIPU: Salvatore e Valentina, una coppia di sposi, nel transitare per le via di Scampia, all'altezza delle Vele, è stata attratta da un gruppo di scugnizzi riuniti un uno strano gioco, incuriositi, i due coniugi si sono avvicinati e si sono accorti che l'oggetto del "gioco", ovvero delle torture, non era una palla ma uno strano e grande pulcino di chissà quale uccello. La coppia ha insistentemente chiesto ai ragazzini di poter avere il pulcino ma i giovani si sono rifiutati con determinazione di consegnarlo. Senza perdersi d'animo, Salvatore e Valentina, hanno iniziato una trattativa per la consegna del piccolo pennuto terminata con il pagamento di 10 euro.

I coniugi, quindi, hanno immediatamente chiamato la LIPU per avere le prime istruzioni sui soccorsi da prestare al piccolo che questa mattina è stato consegnato alle cure dell'Ospedale Veterinario dell'ASL NA 1 .

"Lo abbiamo chiamato FRANCESCO, per il suo abito bianco (tipico piumaggio dei pulcini di falco) che ricorda quello papale e perchè riteniamo che sia stato "miracolato" da San Francesco - dichiara Fabio Procaccini, Delegato Provinciale della LIPU di Napoli".

"Siamo sbalorditi dalla crudeltà che può esternare il "branco" - prosegue Procaccini -, il 3 giugno scorso i Carabinieri salvarono un gabbiano da un gruppo di scugnizzi, a P.zza Carlo III, mentre ci giocavano a pallone. Siamo anche convinti però che in ogni piccolo napoletano regni un gran cuore e che è solo questione di educazione. Lo scorso anno gli scugnizzi di mergellina si lanciarono in mare per salvare un'anatra legata e scagliata in acqua da una donna di colore dopo un rito di magia bianca".

"Certo il piccolo FRANCESCO è vivo per miracolo - conclude Procaccini - e su di lui, quale rappresentante di tutti gli animali oggetto delle sevizie e cattiverie umane, chiediamo che scenda la benedizione del Santo Padre"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Conclusa dopo poche ore la fuga di “Pippotto”: arrestato nella notte

  • Cronaca

    Fabbrica del falso alla Sanità: la scoperta della finanza

  • Salute

    Covid, da ricercatori napoletani arriva il vaccino in pillole

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento