rotate-mobile

Il Ministro Musumeci a Napoli: "Ancora una tragedia, l'ennesima, per l'isola d'Ischia"

Il Comitato per la sicurezza in seduta permanente. Il Prefetto Palomba "presente la Protezione civile nazionale che ci auguriamo possa consentire ulteriori ritrovamenti"

Resterà attivo in maniera permanente il Centro di coordinamento dei soccorsi attivato presso la Prefettura di Napoli: l'annuncio è stato dato dal Prefetto Claudio Palomba che ha spiegato che la macchina dei soccorsi continuerà a lavorare incessamente nella speranza che possano essere ritrovate, vive, le persone che abitano nella zona colpita dalla frana, a Casamicciola, e che ancora adesso risultano disperse. Si tratta complessivamente di 11 persone, tra cui una famiglia formata da padre, madre e un neonato, data per dispersa subito dopo la frana, e di cui era poi stato annunciato il ritrovamento nel primo pomeriggio. Allo stato tuttavia, come ha spiegato il prefetto di Napoli, Claudio Palomba, la buona notizia non ha ancora conferma definitiva.

"Sin dai primi momenti il Governo nazionale segue l'evoluzione delle operazioni legate a questa ulteriore tragedia che ha colpito l'isola di Ischia", ha detto il ministro per la Protezione civile Nello Musumeci, accorso a Napoli. 

I numeri della tragedia  

I dati ufficiali, al momento, parlano di una vittima, una giovane donna, estratta senza vita dal fango. 

11 i dispersi, tra cui la famigliola che, secondo fonti ufficiose non ancora confermate, potrebbe essere in salvo.

126 gli sfollati, che non possono rientrare nelle loro case, per i quali è stata trovata una sistemazione 

200 circa i soccorritori al lavoro tra fango e macerie 

Consiglio dei Ministri

Annunciato per domenica mattina, alle 11.00, un Consiglio dei Ministri con all'Ordine del giorno la dichiarazione dello stato di emergenza in relazione agli eventi verificatisi nel territorio dell'isola di Ischia 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Il Ministro Musumeci a Napoli: "Ancora una tragedia, l'ennesima, per l'isola d'Ischia"

NapoliToday è in caricamento