rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca Casamicciola terme

Frana a Ischia, le vittime salgono a otto. Si cercano ancora quattro persone

La situazione a Casamicciola a due giorni dalla colata di fango che ha colpito le abitazioni. L'ultimo cadavere ritrovato, stamattina, è quello del 15enne Michele Monti

È salito a otto il numero delle vittime dell'alluvione di Casamicciola Terme. L'ultimo corpo, estratto stamattina in via Celario, è del 15enne Michele Monti. Un bilancio già drammatico destinato purtroppo a salire. Le squadre di soccorritori continuano a lavorare, a questo punto alla ricerca delle ultime quattro persone che ancora mancano all'appello.

Protezione civile, vigili del fuoco, carabinieri, polizia municipale, esercito e volontari vanno avanti da sabato. Ci si concentra su di un solaio, per accedere al quale è però necessario completare la pulizia dal fango della strada d'accesso. "È complicato – ha spiegato alla stampa il capo della comunicazione dei vigili del fuoco, Luca Cari – quella zona si raggiunge solo a piedi. Non possono arrivare né mezzi né ruspe e neppure escavatori. Abbiamo cominciato a liberare le strade per consentire il passagio dei mezzi di soccorso, ma qui non riusciamo a usare bobcat o escavatori".

La notte alle spalle, la seconda dall'alluvione dell'alba di sabato, è stata drammatica. In tantissimi, anche volontari, sono stati impegnati non soltanto nelle ricerche degli ultimi dispersi ma anche nello sforzo di liberare case e negozi dal muro di fango che li ha travolti. Sono 230 gli sfollati che hanno trovato sistemazione nelle strutture alberghiere o presso parenti. I feriti, cinque.

"Non è il tempo delle polemiche sull'abusivismo, adesso la priorità è ritrovare i dispersi", erano state le parole ieri di Simonetta Calcaterra, commissario prefettizio del Comune di Casamicciola, nominata commissario all'emergenza frana. "Il numero degli sfollati potrebbe crescere ancora", ha spiegato.
Intanto la procura di Napoli ha aperto un fascicolo sulla frana. L'ipotesi di reato è di disastro colposo. Carabinieri specializzati della forestale stanno già effettuando i primi rilievi utili ai pm partenopei.

Chi sono le vittime e chi sono i dispersi

La frana ha colpito in particolar modo due famiglie, con in tutto quattro figli tra cui il più piccolo, un neonato di 22 giorni.

C'è la famiglia di Gianluca Monti, tassista, e Valentina Castagna, casalinga. La loro villetta è stata travolta dal fango. Loro due risultano dispersi, mentre sono stati ritrovati tra ieri e stamattina i corpi dei tre figli Michele (15), Francesco (11) e Maria Teresa (6) sono stati ritrovati ieri i corpi.

L'altra famiglia colpita dalla tragedia è quella di Maurizio Scotto di Minico, pizzaiolo. Sua moglie, Giovanna Mazzella, trentenne, aveva un piccolo negozio. Erano diventati da tre settimane genitori di Giovangiuseppe. I corpi di tutti e tre i componenti della famiglia Di Minico sono stati trovati e portati nella sala mortuaria dell'ospedale Rizzoli.

Il primo corpo trovato è stato quello della 31enne Eleonora Sirabella. Trovata e identificata anche la salma di Nikolinka Gancheva Blangova, bulgara, 58enne.

Le cinque persone ancora da trovare o identificare sono Gianluca Monti, sua moglie, il loro figlio più grande, il compagno di Eleonora Sirabella Salvatore Impagliazzo, e un parente di Gianluca Monti, probabilmente uno zio.

vittime-ischia

Le vittime e i dispersi: in alto a sinistra (e poi in senso orario): la famiglia Monti, Eleonora Sirabella, Nikolinka Gancheva Blangova, gli Scotto di Minico

Curcio (Protezione civile): "Parliamo di sicurezza solo dopo tragedie"

Ieri il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio è stato intervistato nel corso di "Che tempo che fa" della Rai. "Dobbiamo prendere atto che il territorio è fragile – ha spiegato – Noi abbiamo più del 94% dei nostri Comuni soggetti a frana. Abbiamo un territorio ampiamente sismico". "Riesco a parlare di prevenzione solo durante le emergenze, è drammatico a tutti i livelli, oggi siamo qui a parlarne perché purtroppo c'è una tragedia – ha ancora aggiunto – Dobbiamo ampliare il tema della discussione anche quando non siamo in un evento drammatico".

Santanchè (Ministra Turismo): "Dal Governo i fondi necessari per non perdere la stagione turistica"

"Non è il momento delle polemiche, non è il momento delle accuse – ha detto invece la ministra del Turismo Daniela Santanchè a "Zona bianca" su Rete 4 – È il momento di stringerci attorno alle famiglie, di dare forza ai soccorritori". "Come Governo – ha aggiunto – abbiamo fatto subito un Consiglio dei Ministri urgente e abbiamo messo a disposizione 2 milioni di euro. Ce la mettiamo tutta, bisogna guardare avanti". E poi: "Voglio tranquillizzare tutte le persone che sull'isola di Ischia hanno attività legate al turismo, che poi sono la maggioranza. Come Governo daremo tutti i fondi necessari per non fare perdere la stagione turistica che inizierà a Pasqua, perchè Ischia vive di questo". "Zona bianca", in onda su Rete 4, della tragedia di Ischia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana a Ischia, le vittime salgono a otto. Si cercano ancora quattro persone

NapoliToday è in caricamento