rotate-mobile
Cronaca

La testimonianza del ristoratore ischitano: "E' il tempo del dolore. Atmosfera spettrale su tutta l'isola"

"Crolli non solo a Casamicciola, danni su tutta Ischia"

"Ero ad Ischia quando è successo tutto e sono ancora qui. La situazione è orribile. Sembra anche peggio del periodo del terremoto del 2017. I decessi dei bambini hanno colpito tutti. Tra l'altro le strade sono rotte, gli spostamenti sono difficili. Non solo a Casamicciola, ci sono frane in molte zone dell'isola. Danni registrati anche sul lato mare, ad esempio ai Maronti, dove è caduta una parte della costa dividendo in due la spiaggia. Crolli anche a Forio, dove alcune abitazioni sono state inghiottite dalla terra. C'è un'atmosfera spettrale". Racconta così a NapoliToday la furia devastatrice della frana, che ha devastato Casamicciola, con otto decessi  e quattro dispersi, il ristoratore del noto locale-pizzeria romano Qvinto, Ivano Veccia, foriano doc.

Sciacallaggio su Ischia

"Alcune delle persone decedute le conoscevo di vista. Oggi per fortuna è una bella giornata, il mare è calmo. L'isola è piena di giornalisti, purtroppo molti, soprattutto dei nazionali, stanno raccontando una realtà che non è quella reale, puntando l'indice solo sul tema abusivismo, quando invece ora dovrebbe essere il tempo del silenzio e del dolore. Non voglio difendere gli abusi ovviamente. Il territorio di Casamicciola purtroppo è fragile e giovane ed è partito tutto dalla sommità dell'Epomeo. Importante che ora non ci abbandonino come con il terremoto. Molte persone che conosco non hanno più casa", conclude uno sconvolto Veccia.

Ivano Veccia-3

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La testimonianza del ristoratore ischitano: "E' il tempo del dolore. Atmosfera spettrale su tutta l'isola"

NapoliToday è in caricamento