rotate-mobile
Cronaca

Forum Culture, Schifone: "È diventato un evento di quartiere"

Il consigliere regionale del Pdl: "Siamo allo sbando totale, tra defezioni e dimissioni varie, tra sostituzioni annunciate e mai formalizzate. L'amministrazione De Magistris è in totale confusione"

Il quadro della situazione relativa alla gestione ed organizzazione del Forum delle Culture 2013 illustrata ieri mattina dall'assessore Miraglia in Commissione "è a di poco preoccupante. Siamo allo sbando totale, tra defezioni e dimissioni varie, tra sostituzioni annunciate e mai formalizzate. A rischio è addirittura l'esistenza della stessa Fondazione. Altro che Forum come occasione di 'rivoluzione' culturale, e persino di trasformazione urbanistica, così come annunciarono con enfasi Bassolino e l'ex sindaco Jervolino. Di questo passo il fallimento è garantito". Questo il commento di Luciano Schifone, consigliere regionale del Pdl, vicepresidente della VI Commissione Consiliare Permanente (Istruzione, Cultura, Ricerca, Politiche Sociale).

"La commissione - ha continuato - ha espresso sconcerto e preoccupazione sul destino della manifestazione e della stessa Fondazione, e su proposta del sottoscritto e del consigliere Gabriele ha chiesto all'unanimità un'audizione del sindaco De Magistris, constatando che la Regione è anche l'unico soggetto erogatore dei finanziamenti. L'amministrazione De Magistris non solo è in totale confusione sui rappresentanti da nominare nei vari organismi per la parte di sua competenza, ma si tiene fuori da ogni sostegno finanziario e lascia addirittura intendere di voler sostenere una gestione 'localistica' dell'evento, nello stile di una manifestazione di quartiere, affidandone la manifestazione ai rappresentanti 'culturali' della cosiddetta 'Balena' che occupano da tempo la sede del Forum. Francamente, e con tutto il rispetto, non ci sono parole".


"È imbarazzante - ha concluso Schifone - pensare che al Forum delle Culture dove ci si confronteranno i massimi rappresentanti internazionali della cultura, dove ci saranno esponenti di tutte le religioni, docenti e scienziati provenienti dalle Università cinesi o americane di Howard, la città di Napoli, che organizza l'evento internazionale, non voli altrettanto in alto, e riduca il tutto ad un evento di secondo piano, come se si trattasse di una manifestazione di quartiere". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forum Culture, Schifone: "È diventato un evento di quartiere"

NapoliToday è in caricamento