menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Fortuna si atteggiava come se avesse 16 anni": bufera su Augias

Le frasi dello scrittore e giornalista hanno scatenato un'ondata di critiche da parte dei telespettatori del programma "Di Martedì" su La7

Critiche per il giornalista e scrittore Corrado Augias dopo il giudizio espresso sul caso della piccola Fortuna Loffredo, la bimba uccisa due anni fa dopo essere stata violentata nel palazzo in cui abitava a Caivano.

"Aveva 5-6 anni ma si atteggiava come se ne avesse 16 o 18", ha spiegato nell'intervista con il conduttore Floris durante il programma "Di Martedì" su La7.

In merito a una foto della piccola: "Fa impressione il contrasto tra lo sfondo e la bimba. Ha 5-6 anni e pure guardi come si atteggia, come è pettinata, guardi i boccoli...". Una serie di frasi che hanno scatenato la rabbia dei telespettatori e degli utenti dei social.

I QUADERNI DELLA PICCOLA - Figure femminili, finestre con le sbarre, case senza porte. Nei quaderni della piccola Fortuna, forse, segnali del disagio che viveva. I suoi disegni sono stati analizzati dai periti che indagano sui tragici fatti del Parco Verde. Secondo uno dei periti, la grafologa Sara Cordella, "Chicca" attraverso quegli scritti comunicava. Usava pennarelli dai colori forti, con "un tratto marcato carico di rabbia, eccitazione, aggressività". Potrebbe esserci dunque una correlazione con le violenze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento