rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Fiorella Mannoia a Napoli: è la testimonial di "A’ voce è creature"

La cantante in città per l'evento di beneficenza "Cantiamo insieme". Don Luigi Merola: "Napoli è una città ferita, ma il suo futuro è ancora tutto da scrivere"

"Napoli è una città ferita, ma il suo futuro è ancora tutto da scrivere". Queste le parole di Don Luigi Merola che ieri ha aperto l'evento di beneficenza dal titolo "Cantiamo insieme" presso la Fondazione "A voce d'è creature". Presenti diverse autorità; tra queste il procuratore Giovandomenico Lepore, i rappresentanti delle forze di polizia, il Console Generale Americano a Napoli, Donald Moore, l'assessore allo sport e alle politiche giovanili Pina Tommasielli, e volti noti del panorama teatrale e televisivo napoletano.

Forella Mannoia era l'ospite più attesa. Insieme a Roberta Giassetti, responsabile del progetto Axé Italia onlus per il recupero di bambini e ragazzi di strada brasiliani, è arrivata in città per consacrare il gemellaggio tra la Axé e la Fondazione di Merola. Come ha spiegato la Mannoia: "La realtà di certi luoghi è sotto gli occhi di tutti e io sicuramente faccio ben poco rispetto a chi, come Don Luigi, i volontari della Fondazione e gli educatori, si trova tutti i giorni a contatto con questi ragazzi facendo il possibile per toglierli dalla strada.

La cantante ha sancito l'unione tra le due associazioni: "Siamo qui per rendere possibile questo gemellaggio tra il progetto Axé e "A voce d'è creature" e per questo durante il mio prossimo tour, in occasione della tappa napoletana del 21 marzo, alcuni ragazzi brasiliani e i loro educatori verranno in visita a Napoli e potranno incontrare i giovani di Don Merola".

Fiorella Mannoia in città © Tm NewsInfophoto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorella Mannoia a Napoli: è la testimonial di "A’ voce è creature"

NapoliToday è in caricamento