Cronaca

Fioraio si dà fuoco, Sepe: "Drammi estremi"

"Vediamo crescere questa povertà e miseria a dismisura, nuovi poveri sono oggi diventati una schiera immensa. Se non si risolve il problema a monte, andremo alla deriva"

Crescenzio Sepe

"Sono drammi estremi che rispecchiano una situazione di crisi che ormai invade tutto e tutti". Così il cardinale di Napoli, Crescenzio Sepe ha commentato quanto accaduto ad Ercolano dove un negoziante si è dato fuoco ed è morto.


"Vediamo crescere questa povertà e miseria a dismisura, nuovi poveri sono oggi diventati una schiera immensa - ha aggiunto. E a chi gli sottolinea il ruolo della Chiesa, della associazioni, il cardinale spiega che "la supplenza può essere per un giorno, un mese, in anno ma se non si risolve il problema a monte, strutturalmente per occupazione, il dramma dei drammi, è chiaro che andremo alla deriva". (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fioraio si dà fuoco, Sepe: "Drammi estremi"

NapoliToday è in caricamento