rotate-mobile
Gli arresti

Fingono il sequestro del nipotino e chiedono il riscatto alla nonna

Il piccolo era a casa della 91enne che ha chiamato i carabinieri

Due giovani di 19 e 20 sono stati arrestati a Roma per una truffa a un'anziana. I due, entrambi residenti nella provincia di Napoli, sono stati arrestati dai carabinieri della Stazione di Vitinia, accusati di tentata estorsione ai danni di un’anziana 91enne. Nel pomeriggio del 22 maggio scorso, in via Gerocarne, l’anziana ha ricevuto una telefonata da un uomo che le chiedeva di consegnare denaro e gioielli, che sarebbero serviti per la liberazione del nipote che era stato sequestrato.

Ma il nipote era presente in casa con la nonna e dopo aver assistito alla telefonata e ha allertato il 112. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che, poco dopo, hanno visto arrivare i due giovani a casa dell’anziana, e chiederle di consegnare soldi e gioielli, minacciando si non liberare il nipote. Bloccati dai militari, che hanno assistito alla scena, i due giovani in trasferta da Napoli, sono stati arrestati e condotti in caserma.Nel corso dell’udienza di convalida, il gip del Tribunale di Roma ha convalidato gli arresti e disposto i domiciliari per entrambi gli indagati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fingono il sequestro del nipotino e chiedono il riscatto alla nonna

NapoliToday è in caricamento